Il ragazzo che catturò il vento

Questa è l’incredibile storia di William Kamkwamba, un ragazzo nato in Malawi da una poverissima e numerosa famiglia di agricoltori. Nel 2001 sul Malawi, a seguito di una improvvisa alternanza di alluvioni e siccità, si abbatte una terribile carestia che mette in ginocchio il suo villaggio così come il resto del paese.

La sua famiglia si trova così, in uno stato di indigenza tale da non riuscire a pagare le tasse scolastiche e William è costretto a lasciare la scuola; ben presto, purtroppo, cominciano ad esaurirsi anche le già esigue scorte alimentari e gli abitanti del villaggio rischiano di morire per fame.

William, ispirato da un vecchio libro di scienze e da alcuni rottami trovati in discarica decide così di costruire un rudimentale mulino a vento per produrre l’elettricità necessaria a pompare l’acqua del pozzo nei campi resi arsi dalla siccità.

La storia di William è raccontata nel libro “The Boy Who Harnessed the Wind: Creare correnti di elettricità e speranza”, e nel film Netflix “Il  ragazzo che catturò il vento”; un film importante, emozionante e bellissimo, capace di sollecitare riflessioni sia sulle questioni ambientali e climatiche, tanto di attualità in queste settimane, che sulla realtà economico sociali di quei paesi. Insomma un film che vi consiglio davvero di vedere!

il trailer del film

William dopo aver raccontato la sua storia in una conferenza TED in Tanzania, ha avuto l’opportunità di studiare negli Stati Uniti. Dopo la laurea presso la prestigiosa scuola di preparazione panafricana, “African Leadership Academy” a Johannesburg, in Sud Africa, si è laureato al Dartmouth College nel 2014 con una laurea in studi ambientali.

Fatemi sapere se il film vi è piaciuto!

Marco Torella

Realtà Virtuale e Realtà Aumentata a scuola con Google Expeditions

Sentiamo spesso parlare di Realtà virtuale e realtà aumentata, ma magari non sappiamo esattamente di cosa si tratti e se sia possibile pensare di applicare queste tecnologie alla nostra didattica.

Oggi parleremo di un’applicazione che rende possibile tutto questo: si tratta di Google Expeditions, che in Italia prende il nome di Google Esplorazioni ed è disponibile gratuitamente su Google Play per Android e sull’App Store per iOs.

Leggi tutto “Realtà Virtuale e Realtà Aumentata a scuola con Google Expeditions”

4 cose da sapere sul nuovo Scratch 3.0!

Negli ultimi dieci anni, milioni di bambini in tutto il mondo hanno utilizzato Scratch per giochi interattivi, storie, animazioni e altro ancora.  Dal 2 gennaio 2019 è finalmente disponibile Scratch 3.0, una nuova generazione di Scratch, finora disponibile solo in versione beta, che espande in modo vertiginoso le possibilità di creare con il codice.

Ecco cosa c’è di nuovo in Scratch 3.0:
In Scratch 3.0, puoi aggiungere raccolte di blocchi aggiuntivi chiamati “estensioni” che consentono di fare molto di più ed interagire con web-app, supporti  e dispositivi di terze parti. Qui di seguito 4 cose fondamentali da sapere sulla nuova versione…

Leggi tutto “4 cose da sapere sul nuovo Scratch 3.0!”

Social learning, didattica collaborativa e quiz in una parola? WeSchool!

WeSchool è una piattaforma digitale, gratuita ed italiana, nata per la didattica collaborativa e la flipped classroom; con WeSchool è possibile condividere qualsiasi risorsa sia online che offline, passando “da un video di Youtube a un corso di inglese di Duolingo, da un Google Docs all’ultim’ora di una testata  giornalistica internazionale”, insomma, qualsiasi contenuto o servizio disponibile su internet senza dover mai uscire dall’ambiente collaborativo scolastico.

Intervista a Marco De Rossi, fondatore di WeSchool

WeSchool, si candida a rappresentare la risorsa più completa, user-friendly ed integrata del panorama italiano attuale. Ma può davvero essere (o diventare) la soluzione “definitiva” per le esigenze della didattica digitale?

Leggi tutto “Social learning, didattica collaborativa e quiz in una parola? WeSchool!”

“Me lo leggi?” L’App Android per DSA

La risorsa che vi propongo questa settimana è una piccola e semplice App pensata per supportare nello studio gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento. 

Leggi tutto ““Me lo leggi?” L’App Android per DSA”

Le migliori alternative a Padlet

In questo articolo parleremo della triste storia di Padlet e delle sue migliori alternative. Infine impareremo anche un trucchetto per ottenere padlet aggiuntivi per il nostro account free…!!

Leggi tutto “Le migliori alternative a Padlet”

Materiale per il disegno tecnico

In questo articolo vedremo quali sono le attrezzature necessarie per affrontare al meglio le attività di Disegno Tecnico nei tre anni della scuola media.

Leggi tutto “Materiale per il disegno tecnico”

La cassetta degli attrezzi della Lim? ClassroomScreen!

Utilizzi una Lim? Vorresti conoscere uno strumento con tante utili funzioni per usarla al meglio ed in maniera divertente? Allora devi leggere questo articolo, ti presento ClassroomScreen!

Leggi tutto “La cassetta degli attrezzi della Lim? ClassroomScreen!”

Pronta al lancio la First Lego League 2019

Preparatevi al lancio, liberatevi dei vostri limiti terreni e andate “INTO ORBIT”, IN ORBITA. La stagione 2018/2019 della FIRST® LEGO® League trasporterà la vostra squadra nello spazio, dove esplorerete, affronterete sfide e troverete soluzioni innovative nella vasta distesa dell’universo.

Leggi tutto “Pronta al lancio la First Lego League 2019”

I 5 migliori tablet per docenti

Sei un docente ed hai bisogno di un aiuto per la scelta del tablet più adatto alle tue esigenze? Pensi di acquistarlo con il bonus docenti di 500 euro e non sai come gestire la  relativa procedura?

Sei nel posto giusto allora, perché, da docente a docente, ti aiuterò nella scelta del dispositivo più adatto, illustrandoti quelle che secondo me sono le caratteristiche indispensabili che un tablet per insegnanti deve possedere, facendo una selezione dei dispositivi più interessanti presenti in questo momento sul mercato (2018).

Leggi tutto “I 5 migliori tablet per docenti”